Autobus

Mi viene voglia alcune volte di prender l’autobus che fa il viaggio più lungo per arrivare in università. Questa voglia improvvisa di fare con calma, di sentire non la necessità di correre sempre e dovunque, ma di prendere tutto con più leggerezza, riscoprire il piacere della quiete e assaporarla. Oggi infatti sono sul 18 /, con una signora anziana di fianco a me, che si guarda i piedi, si tocca il giubbotto e interessata lancia un occhio su ciò che io scrivo. Il sole ci illumina ad ogni fermata. Se davvero leggessi, cara nonna, ciò che io sto scrivendo, molto probabilmente ne rideresti davvero. 

Guardo fuori dalla finestra la vita e la quotidianità. Oggi mi sento un viandante in mezzo al mondo. Che questa giornata abbia inizio. Le auguro una buona giornata, piccola nonna. 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...