Vuoto

Immersa nel quotidiano

c’è tanta gente che ti avvolge

unita da un destino comune.

Le vedi

le senti

vociare, ridere, colloquiare

ma ti accorgi

di non far parte del loro mondo.

Un vuoto ti pervade

dall’interno

ti senti come in uno stanzino chiuso

ti manca l’aria

hai bisogno di ossigeno

di respirare.

I muri ad un tratto

sono diventati così attraenti.

Un pugno potente

in modo da zittire tutti.

Ma non puoi.

E rimani lì

seduta su una sedia rossa

come ad aspettare

una qualche salvezza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...