Panico

Calma apparente

avvolge te stesso

mentre l’ansia, senza rumore

incomincia a salire.

Le tue viscere

in fermento e agitazione

si muovono come particelle

caos

senza direzione apparente.

Le tue mani

incominciano a sudare

umidicce

come il terreno su cui vorresti immergerti

per non risalire.

Il respiro

incomincia a mancare

palombaro senza speranza

destinato ad una morte certa.

Nel collo

pulsazioni esplodono come fuochi d’artificio

battiti

aumentati di dieci volte.

Le pupille

dilatate

come felini pronti a predare.

Il tuo corpo perde il controllo

convulsioni a intermittenza

che involontariamente

ti permettono di afferrare

in una morsa ancora più forte

il tuo cuoio capelluto

ormai divenuto in suo possesso.

Sei in trappola

condanna

il tuo amico è venuto a farti visita.

Soffri

soffoca

impazzisci

non c’è via di fuga.

Panico

alla buon’ora.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...